Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Giornata della ricerca italiana nel mondo (Villa Berg, 29 aprile 2019).

Data:

29/04/2019


Giornata della ricerca italiana nel mondo (Villa Berg, 29 aprile 2019).

In occasione della seconda edizione della Giornata Mondiale della Ricerca Italiana questa mattina è stato organizzato a Villa Berg un convegno scientifico dal titolo: “Le relazioni italo-russe in campo accademico-scientifico: storia e prospettive”. Il convegno ha visto la partecipazione di illustri rappresentanti del mondo accademico e scientifico italiani e russi.

In apertura è intervenuto il Primo Vice Ministro della Scienza e della Educazione superiore, Grigory Trubnikov, “una presenza che testimonia il grande interesse che la scienza russa ha per il nostro Paese”, come ha ricordato l’Ambasciatore Pasquale Terracciano aprendo il Convegno.

“Sono certo che questo convegno possa creare le condizioni per implementare nuovi progetti di alto livello e proseguire sulla via di una collaborazione bilaterale sempre più importante e duratura” - ha affermato l’Ambasciatore, che ha poi concluso il suo intervento citando alcuni passaggi del saluto del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella in occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo.

Le relazioni italo-russe in campo accademico e scientifico sono state analizzate in tre sessioni (“Storia della collaborazione italo-russe in campo storico-umanistico e medico”, “Il Meccanismo attuale di finanziamento della scienza russa per i progetti internazionali” e “Prospettive di collaborazione italo-russa nel campo della fisica, del biomedico-spaziale e della chimica”), durante le quali sono intervenuti da parte italiana, tra gli altri, il Prof. Francesco Calogero dell’Università “La Sapienza”, il Prof. Gennaro Melino dell’Università “Tor Vergata”, il Prof Pietro Pietrini, Rettore della Scuola “IMT Alti Studi di Lucca”, il Prof. Sultan Dabagov dell'INFN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Numerosi gli interventi della qualificata delegazione russa presente al convegno, proveniente dalle principali università del Paese in ambito scientifico, tra cui “MGIMO” e “MGU” di Mosca, “Institute for Nuclear Research” di Dubna, Istituto di neurochirurgia “N.N. Burdenko”, Istituto di Chimica Bioorganica “M.M. Shemyakin” e “A.Yu. Ovchinnikova RAS”, Istituto “Budker” di Novosibirsk, “IMBP RAS” e l’Istituto di chimica organica “RAS”.

ricerca 1

ricerca 2

ricerca 3

ricerca 4

ricerca 5

ricerca 6

ricerca 7


1257