Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Intervento dell'Ambasciatore Terracciano al panel “Codici Culturali nella Nuova Realtà” nell’ambito del blocco tematico “L’Uomo nella Nuova Realtà. Rispondendo alle Sfide Globali” (S. Pietroburgo, 3 giugno 2021)

Data:

03/06/2021


Intervento dell'Ambasciatore Terracciano al panel “Codici Culturali nella Nuova Realtà” nell’ambito del blocco tematico “L’Uomo nella Nuova Realtà. Rispondendo alle Sfide Globali” (S. Pietroburgo, 3 giugno 2021)

Nell’ambito della XXIV Edizione del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), l’Ambasciatore Pasquale Terracciano è intervenuto al panel “Codici Culturali nella Nuova Realtà” nell’ambito del blocco tematico “L’Uomo nella Nuova Realtà. Rispondendo alle Sfide Globali”. Al panel ha partecipato anche la Ministra della Cultura della Federazione Russa, Olga Lyubimova. Nel corso dei lavori si è discusso del ruolo della tecnologia nelle interazioni personali e nella comunicazione durante la pandemia. Particolare attenzione è stata dedicata alla fruizione dei contenuti culturali nel contesto pandemico. L’Italia, grazie al suo immenso patrimonio artistico, rappresenta in questo settore un modello a cui altri Paesi guardano con attenzione.

Nel suo intervento l’Ambasciatore Terracciano ha posto in evidenza come durante la pandemia anche l’accesso ai beni ed ai contenuti culturali si sia trasferito integralmente nell’ambito del digitale, imponendo all’industria culturale di adeguarsi rapidamente, digitalizzando la propria offerta. L’Ambasciatore ha poi sottolineato come l’Italia si sia distinta in questa fase, dando vita a specifiche iniziative quali la digitalizzazione per l’accesso online e da Tv on demand di alcune delle collezioni permanenti dei più importanti musei nazionali, come la Galleria degli Uffizi, il Parco Archeologico del Colosseo o il Museo Archeologico di Napoli. L’Ambasciatore ha infine ricordato come l’Italia abbia destinato cinquanta miliardi del Recovery Fund proprio agli interventi di digitalizzazione ed innovazione.

spief1

spief2

spief3


1597